Sedicenne inventa una connessione ultra veloce- Premiato da Ue

Valerio Pagliarino,  così si chiama il 16enne, studente di un liceo scientifico della provincia e di Asti, che si è  aggiudicato il primo premio della ventottesima edizione del Concorso  Giovani Scienziati della Commissione Ue.

Potrebbe passare alla storia come l’inventore di una connessione ultra veloce.  Intanto dopo aver brevettato il progetto “LaserWan” (connessione a banda ultra larga laser), Valerio Pagliarino, si è aggiudicato il primo premio della ventottesima edizione del Concorso  giovani scienziati della Commissione Ue. La sua invenzione parte da un problema che aveva con la connessione nel suo paese Castelnuovo Calcea che come tanti altri piccoli paesi, viene snobbato e  malservito dai colossi del settore.

La sua invenzione, quando sarà operativa, sicuramente permetterà di aumentare la banda larga, con la possibilità di portarla,  in tanti piccoli centri, dove ancora oggi non esiste o debole abbattendo anche i costi. Rispondendo alle domande del quotidiano torinese, Valerio  ha candidamente spiegato di aver utilizzato pezzi di un vecchio aspirapolvere, due telecomandi rotti e un paio di schede elettroniche comprate online, conquistando gli incredibili risultati positivi  “500 mega al secondo”, aggiungendo che ha anche calcolato il costo per ogni chilometro, ovvero 10 mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *